Reale o Immaginario è un progetto che nasce nel 2009 durante alcuni esercizi d’uso formale con ilbanco ottico su pellicola in bianco e nero per poi evolversi nel colore.

E’ un gioco di immaginazione, un gioco che fa percepire diversamente la realtà.

Quando si osserva un oggetto, non si riesce ad andare oltre ciò che comunemente esso è; ma e si cambia punto di vista, ci si avvicina o ci si allontana, cambia il modo di percepirlo come tale: si deforma la realtà, nonostante l’oggetto che si ha di fronte non muta. A cambiare è solo lo sguardo dell’osservatore. Ciò fa sembrare che gli oggetti scrutati possano apparire diversi da quello che realmente sono, perché la mente accosta le nuove visioni, le nuove percezioni, ad altre immagini in essa già stereotipate.

L’esperienza visiva informa la percezione sensoriale e la condiziona.

Le immagini di questo progetto mostrano proprio questo: come una esperienza nuova nel guardare alcuni oggetti fa si che gli oggetti osservati possano apparire diversi da quello che realmente sono, cessando di essere tali per essere immaginati e percepiti come altro. Il progetto è in mostra permanente presso il ristorante Il Bavaglino dello chef stellato Giuseppe Costa.