Bloccato per le festività natalizie in Sardegna, dopo un lavoro su commissione a ridosso del 25 dicembre, ho impiegato il mio tempo, prima del ritorno a casa il 26, a scoprire alcune città di quest’isola gemella alla mia. Un esercizio formale, un racconto di Cagliari, Sassari ed Alghero visitate la vigilia e il giorno di Natale in compagnia di un mio carissimo compaesano, perché si sa, noi siciliani siamo ovunque! Molte sono le similitudini paesaggistiche con la Sicilia, altrettante le differenze di usi e costumi, poco il tempo per vedere e registrare tutto. Tuttavia ho voluto portare con me un ricordo di questi giorni, un racconto di ciò che ho visto, di come l’ho visto; perché non sono il numero infinito di fotografie che fa affiorare i ricordi, ma una strutturata storia di immagini, elementi, che sono la chiave di volta per farci riappassionare a quei momenti vissuti. Le mie giornate erano accompagnate da una luce quasi primaverile e circa 22° di temperatura che rendevano inconsueto il clima natalizio con le sue luminarie e le sue sfumature di rosso qua e là, opportunamente evidenziate dall’uso del colore.

Antonio Curti – 2016